Racconto originale di Nicolas Ceruti e Claudio Vigoni
Regia e drammaturgia: Nicolas Ceruti
Musiche originali: Sandro D’Andria
In scena: Nicolas Ceruti

Uno spettacolo che coniuga diverse tecniche espressive.
Un personaggio particolare e stralunato, che parla con le piante e con qualsivoglia pezzo di legno, condurrà gli spettatori in una magica vicenda.
Il pianeta sta per essere minacciato da una sciagura apocalittica.
Nel cielo le stelle si stanno spegnendo. Gli uomini con le loro guerre e le loro nefandezze contribuiscono a farne diminuire la luminescenza.
Due bande di giovani marmocchi prima amici e poi rivali, con i loro litigi e le continue ed infamanti scritte sugli alberi, stanno completando il disastro. Le loro cattive azioni si rivolgono non soltanto agli abitanti della loro piccola città, ma anche verso l’ultimo degli Alberi Primitivi, che ha il potere di ridonare luce alle stelle.
Solo un giovane e timido con l’aiuto delle sue amiche (un’ape ed un’oca) e grazie agli insegnamenti del nonno “custode” cercherà di evitare che la terribile sciagura si avveri…