Anche le storie per essere gustate hanno bisogno dei giusti ingredienti
Laboratorio d’invenzione, costruzione e narrazione di storie.

ideazione e conduzione Nicolas Ceruti

Il laboratorio in forma partecipata e ludica vuole offrire un percorso di animazione volto all’invenzione e scrittura di storie in relazione ai cluster tematici indicati nel progetto di riferimento La Cucina delle storie.
Il laboratorio è pensato per un gruppo massimo di 20 bambini
Il laboratorio avrà la durata di 3 ore ad incontro
Sono previsti 3 incontri complessivi, ogni singolo intervento è considerato chiuso in se e non necessariamente propedeutico agli altri (un partecipante può anche frequentare uno solo degli interventi)
Il ciclo di laboratorio è replicabile nelle differenti biblioteche e intorno a tutti i cluster offerti.
È necessario uno spazio di almeno 50 mq.
Ogni singolo incontro di 3 ore sarà suddiviso in azioni scandite (passibili di modifiche):
0:00 – 0:15 accoglienza presentazione dei conduttori e dei partecipanti
0:15 – 0:45 presentazione e lancio del percorso.
0:45 – 1:30 laboratorio ludico propedeutico all’attività espressiva successiva.
1:30 – 1:45 Intervallo
1:45 – 2:30 laboratorio creativo
2:30 – 3:00 restituzione finale

1° incontro Quali ingredienti per la storia….
Percorso ludico e propedeutico per inventare storie
Dato un piccolo teatrino di legno ed i soggetti tematici (I cluster) si procederà all’invenzione di storie tra il fantastico ed il reale. I personaggi, il conflitto della vicenda, il contesto, il tempo, la risoluzione.
Verranno create suggestioni volte a mettere in risalto e cogliere l’essenza dei diversi cluster. Si arriveranno ad immaginare delle vere e proprie ipotesi di “scenari” atte a percorsi di invenzione narrativa di gruppo. L’animatore condurrà il percorso coniugando le diverse ideazioni dei ragazzi alla creazione di un breve racconto.

2° incontro La “cottura” della storia
Date le storie inventate nel precedente incontro si provvederà alla selezione di una storia ed alla successiva redazione della stessa attraverso delle tappe qui sotto riassunte.
Analisi del testo: individuazione dei segmenti narrativi, riconoscimento degli elementi essenziali di una favola e dei meccanismi più ricorrenti…
Variazioni su tema: lavoro di trasformazione su possibili testi già scritti
Creazione del testo originale
Rapporto autore-destinatario

La forma della scrittura della storia potrà essere affiancata da differenti forme d’arte in base al gruppo di lavoro (collage, tecnica stampa, pittura ad olio, creazione di un libro, installazione partecipata). Il costo per i materiali necessari alla realizzazione di tali opere è compreso nel costo totale dell’intervento.

3° incontro Storie in Tavola
Le forme della rappresentazione
La presentazione al pubblico della storia inventata attraverso percorsi narrativi e di lettura.
S’imparerà a raccontare la storia scritta.
Nello specifico, il laboratorio si muoverà sull’esplorazione e la sperimentazione dei seguenti aspetti:
Analisi del testo e suddivisione dei segmenti narrativi
Individuazione degli elementi (oggetti, personaggi, eventi…) necessari e di quelli modificabili
Narrazione individuale, collettiva o corale
Improvvisazioni per la ricerca e l’esplorazione dei personaggi: voce, postura, caratteristiche distintive…
Rapporto narratore-spettatore